Google compone i risultati sulla base della versione mobile dei siti

Mobile-First-Indexing

Già da qualche tempo ricevo numerose comunicazioni da Google Search Console che il motore di ricerca ha attivato la funzione Mobile-first indexing in buona sostanza significa che da adesso solo i siti web che hanno versione mobile saranno presenti nell’indice dei risultati di ricerca e se il tuo sito web ha una versione mobile con contenuti ridotti questi rischiano di non essere visibili.

La scelta del Mobile-first indexing è dovuta al fatto che ormai la navigazione da dispositivi mobili ha superato la quella da computer Desktop. Per approfondimento ti suggerisco di leggere questo articolo ben esaustivo e se non hai una buona versione mobile del tuo sito web puoi sempre contattarmi per ricevere assistenza.

Sottolineo che dal 2012 ogni sito web realizzato dalla nostra web agency dispone di una versione mobile che offre gli stessi contenuti di quella desktop.

A titolo di esempio puoi accedere alla scheda di una recente produzione con simulatore di versione mobile integrata.

Coerenza e chiarezza prima di tutto

In copertina immagine di yellowpeach.co.uk

Matteo Mannucci

Informatico Umanista
digital designer & developer

Potrebbero interessarti

Group

Il sito giusto piace anche a Google

Quando un cliente ti scrive un messaggio del genere vale più di ogni discorso sulla bontà delle nostre produzioni. Grazie Jessica di copybraid.it

Schermata 2019-10-10 alle 11.27.21

Via dal supermercato delle idee

Nel 2013-14 realizzai un sito web per un cliente che allora muoveva i primi passi, Il brand crebbe e nel 2018 realizzammo anche l’e-commerce. Nel 2019 lo stesso cliente mi dice che farà fare il restyling ad una persona che conosce un web designer Oggi Il nuovo sito web...

00

Innovazione culturale

Ecco cosa abbiamo raccontato al Lubec (Lucca Beni Culturali 2019) sull’innovazione possibile del mondo dei beni culturali in compagnia di GruppoMeta, Università di Siena e Persafe.