2012-2022: 10 anni insieme!
blank
Tempo per la lettura: 2 minuti
Enrica Mannari intervista Matteo Mannucci
Dove si racconta di un libro e di altre storie
8125E39F-7FFA-429B-BBFC-D009FFEF22DD

Enrica Mannari (disegnatrice) mi ha proposto un’intervista per i suoi appuntamenti online che raccontano di vite di professionisti che lavorano in modo sostenibile, dove per sostenibilità si intende un approccio che stia in equilibrio tra qualità del lavoro, qualità della vita e profitto.

Matteo Mannucci è un web designer atipico, mente e cuore di MaMaStudiOs, la sua agenzia di comunicazione, lui progetta interfacce digitali che durano nel tempo e che mettono l’uomo al centro.
Ho conosciuto Matteo diversi anni fa e da quel momento per me professionalmente é sempre stato un punto di riferimento. È un “progettista digitale olistico” che coniuga meravigliosamente la sua vita con il lavoro. Senza togliere tempo e qualità all’uno o all’altro.

Enrica: Quanto conta l’empatia nel tuo lavoro?

Matteo: Il nostro essere connessi, il nostro essere in rete, sul web, altro non è che una rappresentazione di quello che eravamo già milioni di anni fa, esseri connessi con il tutto, l’empatia quindi fa parte di noi, fa parte del condividere uno stato, nel sentire che questo stato non è tuo, ma di un’altro/a e di accoglierlo meglio che puoi, diventando uno stato condiviso: nostro.

Enrica: Raccontaci del tuo libro: “Stare al tempo presente, storia di un viaggio sulla strada del ritorno”

Matteo: Titolo e sottotitolo sono già un’immagine chiara del vissuto e del contenuto di un’esperienza di vita che, nel momento esatto in cui ho capito non riguardava più solo me, ho deciso di mettere per scritta in un libro.

Il libro è stato una sorpresa, non l’avevo programmato, progettato, è arrivato com’è arrivata la poesia. Doveva arrivare.

E’ un libro di poesie brevi in stile haiku, poesie di un tempo presente nel quale tutti stiamo, ma del quale non ci rendiamo quasi mai conto, un tempo ricco, denso di possibilità, non frammentato.

“Stare al tempo presente” è il ritorno ad una dimensione cosmica della vita, da cosmesi: armonia, bellezza.

Il libro è costituito da 84 poesie divise in 4 stagioni; un anno di  e in cammino.

Mi hanno detto essere poesie motivanti ed ispiratrici.

Per leggere tutta l’intervista premi qui

Matteo Mannucci
Matteo Mannucci
Owner MaMaStudiOs
Digital Designer, Full Stack Web Developer,
Dr. Informatica umanistica, Dr. Discipline Psicosociali, Poeta
Pubblicato
7 Aprile 2020

Potrebbe interessarti

blank
Inizia la chat
Bisogno di aiuto?
Benvenuto in MaMaStudiOs
Ciao!
Posso esserti di aiuto?